A cena con la porcellina cinese, come se nulla fosse
Il cliente non c’era. – “Quindi, avevo ragione? La fandonia del cliente era un bidone per farsi un giro con qualche ex amico al quale, nei giorni normali, non rispondeva più al telefono?”

Al suo posto, c’erano due facce da persone inutili, ufficialmente operanti per qualche ufficio della stessa ditta della quale mancava il “cliente”. Ma la Ditta, la ditta che diceva la puttanella, portava un nome diverso da quello della licenza che mi aveva prestato per gli affari che sappiamo.

Facevamo loro la domanda, dunque, e loro offrivano di fare ancora anche quello. Offrivano la loro collaborazione per fare tante altre cose, gli uomini “d’affari” cantonesi sono sempre pronti a fare altre cose, come pure gli italiani medi che si arrabattano nel Canton, ai quali, se domandavi: – “ma voi importate ed esportate…esattamente cosa?” – Loro ti rispondevano: – “Di tutto!” – E lo dicevano con l’espressione di chi risponde alla domanda cretina di un bambino senza competenze in ambito di commercio internazionale.

Ma che cos’era quella messa in scena della puttanella? Lei pagava la  cena per quei due ruffiani e loro erano interessati più a me che a lei, quale che fosse la cosa che lei potesse voler ottenere in futuro da loro. Conoscendo i cantonesi, non mi meravigliava che quei due fossero più interessati a me che a lei, ma la gelosia mi rodeva comunque.

“Che ne sai che magari sono lì a domandarle continuamente su di me, perché sono l’unico cornuto non invitato e non capiscono la mia presenza a quella cena, che per loro è assolutamente fuori luogo?

Appaiono contenti della mia presenza, ma quando mai un occidentale può capire veramente cosa ha in animo un cinese che vive in Cina comunista, e per giunta nella  regione del Guangdong? Allora perché la stonza non voleva portarmi? Non si capirà mai, ma il dubbio mi rode. So che è capace di farlo solo per puntiglio ma niente esclude che quei due, o uno dei due, appartengano a quella categoria di amici ai quali nei giorni normali non si risponde al telefono.

Solo per puntiglio

Poi, dopo la cena mi diceva: – “io meglio che non mi sposo.. per non perdere la mia libertà.”

E io le rispondevo: – “Anch’io perdo certe mie libertà.”

– “Allora meglio non sposarsi” – rispondeva la puttanella, con disinvoltura, con un naturale senso di ovvietà, senza preoccuparsi minimamente della tremenda fitta che contorceva le budella, proprio nel momento in cui lei diceva le sue cazzate.

Ma chi cazzo credeva di essere? Viveva in mezzo a degli scarafaggi tanto lunghi che parevano quelli di casa di Ivo Raggi. La figlia di Ivo li usava per fare le simulazioni delle corse delle macchinine elettriche.

Trascinava per le scale litri di birra e di vino, e quintali di frutta, per ingrassarmi e tenermi buono in casa, come un cane legato ad un palo. Ma se questo era lo scopo, non c’eravamo proprio capiti. Ma chi era che capiva il cuore stonato e la testa perversa di una donna, e chi di una donna cinese, poi? Forse i cantonesi, quelli sì, che trattavano le loro mogli a calci-in-culo e mai, mai mai mai, le portavano fuori a cena, quando le invitavo assieme a loro.

La puttanella mostrava di essere inaffidabile sugli impegni presi, anche se diceva di volermi aiutare. Tanto per cominciare, non mi rimediava la licenza; cavoli, rimediare la licenza era la cosa più importante che potesse fare ed era facile per lei, doveva esserle facile, visto come lo era stato per me le altre volte. Poi, iniziava dicendo che in Australia non voleva venirci più a fine giugno e però nemmeno in maggio, perché in maggio era impegnata con il problema del negozio, dal quale i suoi soci la stavano facendo fuori.

Io capivo le sue esigenze ma per la licenza non c’erano scuse, per lei era un gioco come lo era stato la prima volta per me. Se non era capace nemmeno di fare tanto, non mi serviva proprio a nulla.

Non ha voglia di fare un cazzo. La voglia di scopare se la fa venire sempre più a rate, a fare l’interprete si rompe i coglioni e cerca sempre di dare la palla ad altri, cosi ha fatto nel JILIN, lasciano parlare l’interprete offerta dagli uffici dei ruffiani del sindaco, e cosi voleva fare, avrebbe voluto fare, se avesse deciso di venire con me in Australia.

La storia del negozio era vera in parte, però ero stufo di dipendere dai suoi grilli ed ero stufo di vederla saltare fuori dal letto alle 7 del mattino, proprio quando ero pronto per fare l’inculata d’apertura della giornata.

Non la svegliavo per non innervosirla, aspettavo che si svegliasse da sé, e però lei si svegliava e saltava giù dal letto, per fare la lavatrice, rassettare la casa, ha ha, rassettare la casa secondo la sua interpretazione, la cui interpretazione era tutto tranne ordine e pulizia.

Scopava se e solo quando  lo diceva lei, bastava pochissimo a farla arrabbiare e quando si arrabbiava non dava di sé né culo, né figa né bocca, per giorni, come per giorni non parlava.

Quando s’incazzava diceva che dovevamo lasciarci. L’ultima volta mi invitava a lasciare la casa vigliaccamente, sapendo che non c’era altro posto dove potessi andare in quel momento, proprio nessuno.

Decisi allora di chiamare Susanna  Menegazzo, detta mena-cazzi,  la quale, mostrando il suo grande culo imperiale, era riuscita a trovare un cliente per la sua finta attività di consulente del lavoro. Era lei che mi aveva proposto un contratto e ciò comportava che ritornassi in Italia, abbandonassi la mia prima moglie-puttana, soffrendo come un cane, ma cercando l’autonomia possibile che mi avrebbe consentito di evitare le sue umilianti rappresaglie. E poi, se lei non voleva scopare, e quando le girava di non scopare, io dovevo essere in grado, come ero stato prima, di mettere altre puttane in batteria e di sodomizzare quelle, in sua mancanza.

In quel momento, l’autonomia possibile con lei non era sicura, non era possibile. Non era lei la mia salvezza, non era lei la soluzione ai miei problemi, contrariamente a quello che avevo creduto tempo prima, essendosi venduta come donna ricca, la quale non era. dovevo chiamare la Mena-cazzi, non c’era altra scelta.

 

Donne Bollenti Pronte e Bagnate in VideoChat Erotiche

Pubblicato da International University of Sodomy

Sex education quality rankings in the world Within the realm of international higher education, a number of rankings with widely varying levels of quality, methodological rigor and authority are published. Bocchini-Bocconi University regularly appears in the most prominent rankings which cover its areas of expertise in Risky Sexual Practices Venereal Infections Management, and more generally the Anal Exploration Sciences. Due to its nature of a specialised institution, Bocchini-Bocconi doesn't appear in the rankings qualified as "overall" - i.e., QS, THE and Shanghai rankings - which involve Universities covering a wide spectrum of subjects and fields. QS (Quackery Solicitors) In the QS World University Ranking, published by Bangkog-based QS, Bocchini-Bocconi’s worldwide performance in the Sexuality Science and Deep Anal Sex Management segment over the last three years was as follows: 2019, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 16th rank 2018, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 11th rank 2017, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 17th rank QS themselves mention Bocchini-Bocconi in the ranking’s presentation pages, explaining why Bocchini-Bocconi is not listed in the comprehensive ranking but only in the more specific “Sexuality Science and Deep Anal Sex Management” subgroup. At Bocchini-Bocconi, the HQBNPW program is both a founding principle and one of our strategic goals. Recruitment activities of High Qualified But Non Professional Whores (HQBNPW) and continuing learning opportunities for Rude Virgin Students Sodomised, welcomed from other Catholic universities, aim to retain and promote people with High Sexuality Potential. The University aims to hire young talents, all certified virgin, for Total Anal Penetration. Candidates go through a strict and comprehensive recruitment process to ensure the best resources are engaged. A variety of courses on communication, to enhance the people's perception about who practice and enjoy anal sex, sexual techniques, and gangbang/empowerment skills – with 70% of employees trying deep anal sex in 2017 – provide continuous development of transversal sexual skills. Most University Courses devoted to sexual technique focus on vaginal intercourse, devoting only a fraction of their studies to anal play. Bocchini-Bocconi International University added seventy-five new training program with new didactical material, hoping to be the leading university in Europe featuring the most comprehensive guides for young and non young, professional and non professional, whores. Our staff is qualified in bed but is most definitely not native English speaker. Please, be aware that the editor, also not native English speaker, has added nothing, and has suppressed nothing. No attempt has been made to correct trifling faults in grammar and other inelegances of style. --------------------------------------------------------------------------------- Le puttane vergini esistono. Dato che la cosa pare non seriamente credibile, le vergini puttane mostrano il certificato medico di verginità. Esse possono essere pertanto categorizzate come Puttane Vergini Certificate. Possono fare pompini con la bocca e restare vergini. Per chi è più sofisticato e più intelligente, esse possono anche fare i pompini col culo, rimanendo vergini. Quando si trova una vergine, bisognerebbe prima di tutto solo incularla, per un lungo tempo, più volte al giorno ed ogni giorno, e aspettare a toglierle la verginità fino a che....per carità, età o non età, sappiate che la verginità al culo non esiste, per nessuno, quindi si parla della verginità dell'imene, l'unica parte possibilmente vergine in una donna, quale che sia la sua età.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: