In una fase iniziale degli umani finti procedimenti culturali, le mestruazioni sono considerate una sorta di processo di purificazione, la pericolosa espulsione di umori viziati. Ecco che i greci affibbiano alle mestruazioni il termine “katharsis“, che dà origine al nostro “catarsi”, che significa purificazione.

Nel medioevo, la cui finta cultura è tutta basata sulle favole e sulle superstizioni dei ferocissimi uomini con le gonne della nota associazione per delinquere internazionale con sede in città del Vaticano, le belle donne sono per definizione: “mulier speciosa templum ædificatum super cloacam“; più o meno tradotto dal latino, significa che una bella mega-topa è come il tempio costruito su di una fogna, e così dice Boethius che, se il suo nome latinizzato corrisponde a quello di Hector Boece, deve essere proprio un gran ruffiano dei pericolosissimi uomini in sottana al soldo del Vaticano, dato che lecca le suole come primo rettore all’università di Aberdeen, fondata (con bolla papale del 1494) dal vescovo Elphinstone.

La regione sacro-pubica delle donne vere, ben diverse dagli uomini con le gonne che odiano le donne e le mettono al rogo appena possono, diventa tabù (interdizione o divieto sacrale) particolarmente accentuato, perché è la regione dalla quale originano le mestruazioni.

Stando alle scemenze dettate dalla legge mosaica (Leviticus, Capitolo XX, v. 18 – Levìtico, come nome proprio, è il titolo dato nella versione greca e latina della Bibbia al terzo libro del Pentateuco) se un uomo è sorpreso a scopare una femmina che ha le mestruazioni, se si è esposto alla sorgente del suo flusso (pestifero), e se la donna ha scoperto la (zona peccaminosa che) origina il suo sangue, sia lui che lei devono essere tagliati fuori, ostracizzati, dal resto delle loro genti.

La follia dei divieti sacrali e le idiozie delle leggi mosaiche proibiscono pure agli uomini con i pantaloni di scoparsi le zie, o di sposarsi le proprie sorelle, e bollano i padri che scopano le loro figlie come vergognosamente disonorati. A pensarci bene, una certa logica nelle leggi mosaiche, dopo tutto, c’è. Le zie, infatti, le sorelle e le figlie degli altri, nonché le mogli degli altri, devono essere tutte sodomizzate e/o scopate nella bocca e nella figa dagli uomini con le gonne. I preti, furbi e canaglie, con la frode ideologica, proibiscono agli altri per potersi prendere ciò che agli altri è proibito.

I subdoli criminali delle chiese del mondo  frodano le popolazioni da sempre e, da sempre, si prendono le donne e la roba degli altri. È probabile che la moda maomettana di coprire con il velo le teste e i visi delle patatine-pelose, e anche delle ciccione-budellone, origini semplicemente da un altro aspetto del fattore rituale della pudicizia. In ogni caso merita ricordare che la moda di coprire i volti delle donne non è un’invenzione maomettana, perché esiste tra le usanze dei beduini già da molto tempo prima che la favola di Maometto sia introdotta presso gli arabi, e proprio dagli uomini con le gonne della chiesa di Roma, durante le storiche depredazioni e scorrerie dei crociati.

“Nell’antichità pagana il velo era usato dalle donne maritate. Presso gli Assiri le prostitute, le schiave e le donne non maritate non avevano il diritto di velarsi. In Grecia ragioni di pudore e di modestia presiedevano all’uso del velo in pubblico e le donne non velate risultavano sessualmente disponibili. Il velo dunque indicava rispettabilità, dignità e accompagnava le cerimonie di matrimonio

..Stando alle novelle di Tertulliano (secondo-terzo secolo dopo la favola di Cristo), quando san Paolo scrive che “l’uomo è capo della donna” si riferisce a tutto il genere femminile e dunque il segno della modestia e della sottomissione va portato dalle donne di qualunque condizione, sia vergini che sposate, in qualsiasi luogo”, anche se puttane (sapevi che esistono anche le puttane vergini, donnine allegre vergini, la cui verginità è certificata da medico specialista?)

San Paolo e Tertulliano sistematizzano e generalizzano un uso precedente, collegandolo al pudore…Per i cristiani velare tutte le donne è un modo per fare la propaganda delle cazzate della Chiesa di Roma, per fare la morale e fare i conti con Eva, dimodoché, alienando le donne d’altri dagli altri, e distraendo quegli altri dalla tentazione delle donne, le cui grazie sono tutte celate, gli uomini con le gonne abbiano libero accesso alle donne d’altri, e possano riempirle in ogni buco, prima di metterle al rogo.

“Proprio per mostrarsi diverse da Eva, le donne, definite da Tertulliano genere “di seconda umanità”, devono essere percepite come un modello di virtù ed inoltre velandosi il capo e il volto evitano di trasformarsi in una pericolosa esca.

Nell’Arabia antica anche gli uomini particolarmente belli coprono il proprio volto, per preservare le loro qualità dall’occhio malevolo. Tra gli ebrei della medesima epoca, scrive Büchler, le donne hanno sempre la testa coperta e non si tagliano mai i capelli. Apparire in strada senza il capo coperto equivale a dire di essere prostituta ed è argomento sufficiente per vincere una causa di divorzio. Le donne adultere, quelle scoperte, vengono punite proprio scoprendo loro il capo e tagliando loro i capelli.

È possibile, anche se non è provato, che l’oscura ingiunzione, data da “san Paolo” alle femmine del mondo cristiano, di coprirsi il capo “per via degli angeli”, si basi su di un’altra superstizione antica, secondo la quale, le donne a capo scoperto si esporrebbero agli assalti lascivi di certi spiriti molto arrapati (1 Corinzi, Ch. XI, vv. 5-6). In modo esattamente identico, le donne singalesi credono di dover tenere la vulva coperta per paura di essere fottute dai demoni. Persino ai giorni nostri l’ingiunzione di san Paolo è osservata nel mondo cristiano, nonostante che i bigotti e i creduloni che vanno in chiesa non capiscono una sega del folclore sul quale quella stupida ingiunzione si basa.

Pubblicato da International University of Sodomy

Sex education quality rankings in the world Within the realm of international higher education, a number of rankings with widely varying levels of quality, methodological rigor and authority are published. Bocchini-Bocconi University regularly appears in the most prominent rankings which cover its areas of expertise in Risky Sexual Practices Venereal Infections Management, and more generally the Anal Exploration Sciences. Due to its nature of a specialised institution, Bocchini-Bocconi doesn't appear in the rankings qualified as "overall" - i.e., QS, THE and Shanghai rankings - which involve Universities covering a wide spectrum of subjects and fields. QS (Quackery Solicitors) In the QS World University Ranking, published by Bangkog-based QS, Bocchini-Bocconi’s worldwide performance in the Sexuality Science and Deep Anal Sex Management segment over the last three years was as follows: 2019, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 16th rank 2018, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 11th rank 2017, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 17th rank QS themselves mention Bocchini-Bocconi in the ranking’s presentation pages, explaining why Bocchini-Bocconi is not listed in the comprehensive ranking but only in the more specific “Sexuality Science and Deep Anal Sex Management” subgroup. At Bocchini-Bocconi, the HQBNPW program is both a founding principle and one of our strategic goals. Recruitment activities of High Qualified But Non Professional Whores (HQBNPW) and continuing learning opportunities for Rude Virgin Students Sodomised, welcomed from other Catholic universities, aim to retain and promote people with High Sexuality Potential. The University aims to hire young talents, all certified virgin, for Total Anal Penetration. Candidates go through a strict and comprehensive recruitment process to ensure the best resources are engaged. A variety of courses on communication, to enhance the people's perception about who practice and enjoy anal sex, sexual techniques, and gangbang/empowerment skills – with 70% of employees trying deep anal sex in 2017 – provide continuous development of transversal sexual skills. Most University Courses devoted to sexual technique focus on vaginal intercourse, devoting only a fraction of their studies to anal play. Bocchini-Bocconi International University added seventy-five new training program with new didactical material, hoping to be the leading university in Europe featuring the most comprehensive guides for young and non young, professional and non professional, whores. Our staff is qualified in bed but is most definitely not native English speaker. Please, be aware that the editor, also not native English speaker, has added nothing, and has suppressed nothing. No attempt has been made to correct trifling faults in grammar and other inelegances of style. --------------------------------------------------------------------------------- Le puttane vergini esistono. Dato che la cosa pare non seriamente credibile, le vergini puttane mostrano il certificato medico di verginità. Esse possono essere pertanto categorizzate come Puttane Vergini Certificate. Possono fare pompini con la bocca e restare vergini. Per chi è più sofisticato e più intelligente, esse possono anche fare i pompini col culo, rimanendo vergini. Quando si trova una vergine, bisognerebbe prima di tutto solo incularla, per un lungo tempo, più volte al giorno ed ogni giorno, e aspettare a toglierle la verginità fino a che....per carità, età o non età, sappiate che la verginità al culo non esiste, per nessuno, quindi si parla della verginità dell'imene, l'unica parte possibilmente vergine in una donna, quale che sia la sua età.

Unisciti alla discussione

4 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: