(incontri in chat porno, puttane coalizzate strapazzate!)

Enrico costa conobbe la contessa Cupelli rispondendo ad un annuncio tipo: “incontra donne cougar nella tua città” e, visto che pensava quella donna fosse matura, oltre che appartenere alla categoria “molto mature”, e che fosse anche molto ricca, rimase soddisfatto della prima cena al ristorante francese; e pagò lui la cena, altri 400 dollari, considerandolo un investimento. Nonostante la ridicola messa in scena che facevano quei froci francesi – pensava Enrico – quando servivano a tavola, nonostante che nei loro piatti ci fossero solo piccolissime sezioni di alimenti delle quali non si comprendeva mai la provenienza, nonostante si pagasse l’ira di dio e si uscisse con lo stomaco semi-vuoto, il vino questa volta era decente.

La contessa Irina Cupelli aiutò il Costa a finire anche la seconda bottiglia di Chardonnay e più tardi dovette sorprendersi dell’erezione di Enrico; infatti, la sua trave storta e gonfia era puntata verso l’alto e vibrava come un piccolo squalo tigre appena messo in acqua dolce; Enrico, sapendo che lo faceva solo per cercare di scroccare anche a lei 35 mila dollari, come aveva fatto in precedenza con un’altra donna cougar, una donna matura che aveva la sua stessa età e che fatturava 3 milioni di dollari all’anno vendendo accessori per abbigliamento. Quindi si era premurato di ingoiare un frammento da 25 milligrammi della pastiglia di viagra da 100 mg, avendo seguito il consiglio del suo amico (amico si fa per dire) ebreo, esperto di sesso anale reiterato.

Gli sorrideva in viso, guardandolo da dietro il suo pisellone gonfio e vibrante, con la testa in mezzo alle sue gambe divaricate, sdraiata a pancia in giù verso di lui che iniziava a sentirsi vagamente annoiato: – “vuoi che ti lecchi l’ano?” – Gli domandò la donna, annoiandolo anche di più; per come la vedeva Enrico Costa, giornalista per hobby che scriveva su ‘le sole 24 ore‘, se una donna vuole infilare la sua lingua nel centro dell’orifizio anale del maschio che sta per fare su e giù dentro la sua (sua di lei) ampolla rettale, se vuole leccare lo scroto che sta per sbatterle sulle chiappe molle budino, se vuole leccare il cazzo e la cappella rovente, lo fa e basta, non lo chiede prima. Che cazzo chiedono, che cazzo parlano? Quando si tromba si tromba, non si parla. Una donna matura, dovrebbe saperlo; che cazzo, le donne cougar, le donne mature ed arrivate, non le sanno queste cose? Enrico non rispose e lei iniziò a succhiargli il cazzo, grattando sulla parte sinistra del glande con i suoi incisivi maldestri e sporgenti; donne mature, pensava Enrico, mature in che senso? Come poteva essere che una donna di quell’età, con un figlio di puttana e un paio di divorzi alle spalle, non avesse ancora imparato a fare un semplicissimo pompino, senza grattare la cappella con gli incisivi sporgenti? Se sono sporgenti verso l’esterno, meglio no? Guadagni un paio di millimetri dall’angolazione e non sei costretta ad aprire la bocca ad angar, o no?

Ripensando ai 35 mila dollari che le avrebbe scroccato qualche settimana più tardi, Enrico prese a pazientare con la donna, ma le tolse il cazzo dalla bocca perché era oramai già graffiato sulla parte sinistra, eh sì, perché gli incisivi erano sporgenti verso l’esterno ma quello di destra, che puntava sulla parte sinistra della cappella di Enrico Costa, era meno sporgente, o lo era di più, chissà! In silenzio, senza perdere troppo tempo in chiacchiere, la mise a pancia in sù e le fece scivolare il cazzo nella sua figa bionda, stranamente arricchita da un pube biondiccio, dai peli trasparenti, sopra il quale si poteva vedere un taglio cesario che pareva una ferita di guerra; se avesse avuto i peli neri avrebbe potuto tentare di nascondere, almeno in parte, quella cicatrice; Enrico cercò di distrarsi, pensando ai soldi che le stava per chiedere dopo averla fatta venire, dopo averle sfilato il cazzo dalla figa e averglielo fatto scivolare nell’ampolla rettale; e intanto spingeva avanti e indietro, di lato, di lato e avanti, di lato di nuovo e di lato indietro; ma lei non sembrava si stesse caricando per esplodere in nessun orgasmo; non scopava come una vera donna cougar, non scopava come una tardona affamata che non scopa da secoli; scopava come una tardona che è affamata, sì, ma che non scopa da talmente tanto tempo che non è più capace di scopare, ammesso che sapesse scopare prima. Purtroppo per Enrico Costa, il peggio doveva ancora venire.

La vera tragedia arrivò senza farsi aspettare troppo, dopo cinque minuti; lei non si era caricata, non gemeva, era impacciata e rigida, ma era ancora convinta di avere qualcosa di speciale per lui, a parte i 35 mila che non sarebbe mai riuscito a scroccarle, perché, in verità, non aveva nemmeno quelli, nonostante le arie che si dava e gli alberghi che frequentava, usando la carta di credito del marito.

Qualcosa di veramente speciale, diceva, e ci credeva veramente, a forza di scopare con i circoncisi anglosassoni che la mantenevano. Mise la mano destra sotto la pancia di Enrico, gli prese con fermezza la trave dura, dalla radice, con il pollice, il medio e l’indice.. – “ma che cazzo fai?” – Scattò Enrico, che si stava proprio scocciando. – “lasciami fare, aspetta, guarda che sorpresa…..” – e, spingendolo indietro con la mano che gli teneva il cazzo, lo sfilò dalla cavità vaginale, Enrico era sempre più stupefatto, e dopo una brevissima ispezione al buio se lo mise dentro di nuovo ma, questa volta, in una seconda cavità vaginale. Irina aveva una doppia apertura vaginale e, a sentire lei, anche due canali vaginali, magari anche con due canali cervicali. Enrico non disse nulla e continuò il suo lavoro, quei 25 milligrammi di Viagra gli tenevano il cazzo in erezione totale, nonostante fosse disgustato e tediato all’estremo; la fortuna volle che, il giorno successivo, la contessa Cupelli dalla figa doppia, gli mandò una nota con la quale gli diceva di essere stata colta da una improvvisa infiammazione all’uretra e che, per un bel po’ di tempo, non avrebbe potuto scopare.

Enrico Costa si trovava a suo agio chiacchierando con lei, dormendo con lei negli alberghi di lusso e scoprendo assieme a lei i ristoranti più rinomati; ma, per scopare, era meglio continuare a praticare il sesso anale reiterato con le attrici della sua collezione ridotta di femmine giovani, magre, puttane, pronte e risolute.

(incontri in chat porno, tardone che aprono il culone!)

Pubblicato da International University of Sodomy

Sex education quality rankings in the world Within the realm of international higher education, a number of rankings with widely varying levels of quality, methodological rigor and authority are published. Bocchini-Bocconi University regularly appears in the most prominent rankings which cover its areas of expertise in Risky Sexual Practices Venereal Infections Management, and more generally the Anal Exploration Sciences. Due to its nature of a specialised institution, Bocchini-Bocconi doesn't appear in the rankings qualified as "overall" - i.e., QS, THE and Shanghai rankings - which involve Universities covering a wide spectrum of subjects and fields. QS (Quackery Solicitors) In the QS World University Ranking, published by Bangkog-based QS, Bocchini-Bocconi’s worldwide performance in the Sexuality Science and Deep Anal Sex Management segment over the last three years was as follows: 2019, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 16th rank 2018, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 11th rank 2017, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 17th rank QS themselves mention Bocchini-Bocconi in the ranking’s presentation pages, explaining why Bocchini-Bocconi is not listed in the comprehensive ranking but only in the more specific “Sexuality Science and Deep Anal Sex Management” subgroup. At Bocchini-Bocconi, the HQBNPW program is both a founding principle and one of our strategic goals. Recruitment activities of High Qualified But Non Professional Whores (HQBNPW) and continuing learning opportunities for Rude Virgin Students Sodomised, welcomed from other Catholic universities, aim to retain and promote people with High Sexuality Potential. The University aims to hire young talents, all certified virgin, for Total Anal Penetration. Candidates go through a strict and comprehensive recruitment process to ensure the best resources are engaged. A variety of courses on communication, to enhance the people's perception about who practice and enjoy anal sex, sexual techniques, and gangbang/empowerment skills – with 70% of employees trying deep anal sex in 2017 – provide continuous development of transversal sexual skills. Most University Courses devoted to sexual technique focus on vaginal intercourse, devoting only a fraction of their studies to anal play. Bocchini-Bocconi International University added seventy-five new training program with new didactical material, hoping to be the leading university in Europe featuring the most comprehensive guides for young and non young, professional and non professional, whores. Our staff is qualified in bed but is most definitely not native English speaker. Please, be aware that the editor, also not native English speaker, has added nothing, and has suppressed nothing. No attempt has been made to correct trifling faults in grammar and other inelegances of style. --------------------------------------------------------------------------------- Le puttane vergini esistono. Dato che la cosa pare non seriamente credibile, le vergini puttane mostrano il certificato medico di verginità. Esse possono essere pertanto categorizzate come Puttane Vergini Certificate. Possono fare pompini con la bocca e restare vergini. Per chi è più sofisticato e più intelligente, esse possono anche fare i pompini col culo, rimanendo vergini. Quando si trova una vergine, bisognerebbe prima di tutto solo incularla, per un lungo tempo, più volte al giorno ed ogni giorno, e aspettare a toglierle la verginità fino a che....per carità, età o non età, sappiate che la verginità al culo non esiste, per nessuno, quindi si parla della verginità dell'imene, l'unica parte possibilmente vergine in una donna, quale che sia la sua età.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: