Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

(Vergini Villane Sodomizzate e Puttane Qualificate:
incontri in chat porno, con giovinette dispettose)

Dalla pagina precedente, intitolata “Mia Figlia? Le ho fatto sentire la mia Erezione Totale, Spingendo contro la sua pancia, ha capito

“Comunque ti dico, ho molti motivi ora per vendicarmi e ho deciso di scoparla, di incularla, anzi, di venirle in culo, in bocca e poi, alla fine, di scoparla anche nella figa. Se quella è mia figlia è giusto che finisca così, perché…perché ho una lista lunghissima di buone ragioni.”

“E quali sarebbero le “buone ragioni”?”

“Quando ci siamo lasciati, l’ultima volta, lei,mia figlia ed io, eravamo a casa di una mia amica….., ma iniziamo dalle buone ragioni. Tanto per cominciare, ecco, cominciamo, comincia tu, a rispondere a questa domanda: cosa può dare un padre ad una figlia? Qual è il vantaggio per una zoticona qualunque di venticinque anni ad avere un padre intelligente, vissuto ed erudito come me?”

“Sì, “erudito” pure, ma sai almeno cosa vuol dire? Quanti dottorati hai tu?”
“Sei tu che non sai cosa è il dottorato.”
“Sì, io so’ ignorante.”

“Tu sai di essere ignorante e almeno una cosa la sai, quelli che finiscono l’università non sanno un cazzo ma pensano di sapere tutto, dicono “io ho la laurea” e quindi…Il fatto che io non abbia finito l’università mi rende meno ignorante di quelli che invece l’hanno finita. Poi tu dovresti saperlo, coglione, che hai fatto la scuola radio-elettra di due anni per imparare a cambiare le lampadine fulminate.”

(Vergini Villane e Puttane Qualificate:
incontri in chat porno, con giovinette dispettose)

“Vabbè torniamo al tema.”

“Bravo, vedi? Uno laureato si sarebbe già perso per altre vie del discorrere inutile. Ecco la domanda fatidica, che un giorno ti dovrai fare anche tu. Tu, come padre, cosa puoi dare a tua figlia?”

“Er pisello!”

“Anche se lo hai detto scherzando, hai detto una cosa giustissima, sul serio, giustissima e importantissima, e ti spiego perché.”

“E perché c’hai una fabbrica di ormoni, pensi sempre a scopà, non so nemmeno come fai a venire così tante volte in una notte.”

“Vabbè, questa è una ragione ma non è la più importante. Tu sai che io, quando non ho un cazzo da fare…”

“e cioè, sempre.”

“Tu sai che io, quando ho del tempo libero, insegno, preparo i ragazzi per gli esami di ammissione all’università, che qui è a numero chiuso, come negli Stati Uniti d’America, o passi gli esami di ammissione oppure paghi qualche milione. Nei due/tre anni passati ho seguito tre studenti, ovviamente hanno tutti passato le selezioni in quelle università dove ambivano di andare.”

“Ovviamente”
“Tu mi hai visto lavorare, sai come li seguo io”.
“Sì, li chiami anche a pasqua e rompi il cazzo con le interrogazioni per telefono, sì, dai, stai sul tema, vai avanti.”

“Beh due erano ragazzine carine, una di 15, una di 17 anni e uno era un finocchietto di 17-18 anni. Quella di 15 anni aveva un culo che mi costringeva sempre a mandarla alla lavagna, lei scriveva e io dietro mi menavo il cazzo sotto il pantaloncino gonfio, madonna che culo che aveva, e come me lo faceva gonfiare, il pisello, certe volte pensavo che avrei potuto venire solo tenendo la mano in tasca e strofinandomelo con il suo culetto aperto pochi metri davanti a me. Poi aveva anche buona memoria e alla fine mi ha dato soddisfazione, alla fine ha iniziato ad imparare qualcosa, proprio quando ha deciso di interrompere le lezioni, la troia.”

(Vergini Villane e Puttane Qualificate:
incontri in chat porno, con giovinette dispettose)

“Ora che mi ricordo,” s’intromise Valerio Morucci nel racconto del prof. Andrea Benazzo, giornalista d’inchiesta non richiesta, disoccupato e reietto, professore da strapazzo, “c’erano quegli insegnanti giovani che davano ripetizioni…e davano ripetizioni…ma senza mettere i loro studenti in condizioni di assoluta indipendenza, senza insegnare loro i trucchi per continuare ad acquisire competenze senza l’insegnante, senza, in altri termini, insegnare il cosiddetto “metodo di studio” del quale si parla tanto e sempre, senza mai spiegare che cavolo sia. Lo studente deve continuare a DIPENDERE da te, altrimenti, se gli spieghi tutti i trucchi per arrangiarsi, vai contro il tuo interesse. Quello deve fare progressi, sì, gradualmente, ma senza capire come li fa.”

“Sì, lo so”, rispose Benazzo, “me lo dicevano anche altri insegnanti di mestiere, che poi erano quelli che mi passavano alcune lezioni per gli studenti che dovevano recuperare qualche anno, quando ero ancora in Italia. Però io non ci riesco, mi annoio, mi rompo i coglioni a fare come fanno loro. Io penso che l’insegnamento abbia un dovere, un presupposto morale, penso, credo, da bravo coglione, che insegnare significhi prima di tutto dare lezioni di vita. Allora, anche se lo studente ha un genitore che mi paga, io spiego a quello studente le cose che secondo me sono più importanti e, più importante delle cazzate che deve portare agli esami, è sicuramente la tecnica per apprenderle, che servirà sul serio quando, più avanti, finito lo stupido ed inutile percorso accademico, s’impegneranno ad imparare cose che servono sul serio nel lavoro e nella vita.”

(Vergini Villane e Puttane Qualificate:
incontri in chat porno, con giovinette dispettose)

“Insomma, le due studenti non le hai inculate perché, avendo loro imparato le tecniche di apprendimento, il “metodo di studio”, che tutti menzionano senza dire cosa cazzo è, hanno capito che non serviva più pagarti per le lezioni?”

“Non le ho inculate perché con questa gente io non riesco mai a capire le occasioni e a confonderle con la cordialità dell’educazione. Però è vero che altro da me non hanno imparato e che le lezioni, appena hanno potuto camminare con le proprie gambe, le hanno interrotte. Mi sarei inculato molto volentieri la più piccola, chissà, magari era ancora vergine, incularla e lasciarla vergine, illibata, farla godere solo con il buco del culo, madonna che puttanina che era. Con l’altra avrei voluto avere una relazione più completa, perché era intelligentissima, oltre che carina, educata, istruita, proveniente da una famiglia di gente che si dava tono aristocratico. Quindi l’avrei inculata, le avrei leccato la figa, le gambe, con qualche pelo ribelle, le tette che non aveva proprio, e l’avrei fatta venire con la figa, più volte, perché rimanesse poi a chiacchierare con me, vendicandosi del perbenismo dei genitori acculturati. Tutte fantasie, non è mai successo niente del genere, dio cane, dio porco, dio boia, e io non capisco mai se è perché sono io che non ci ho provato o se è perché i loro sorrisi erano effettivamente innocenti come io mi sforzavo di credere.”

“Ma le tecniche le hanno apprese.” Obiettò giustamente Valerio.

“Quelle sì, perché dopo un certo periodo di tempo a provare e riprovare, diventano automatismi, non c’è nemmeno più bisogno di spiegarle, si praticano, si ripetono e diventano automatiche.”

“E allora che altro potevi fare?”

“Beh, tutto il resto delle mie “lezioni di vita” non sono servite mai a niente. Tutto il resto che cercavo di far loro capire entrava da un orecchio ed usciva dall’altro.”

“Esempi?”

“Un esempio lo cavo proprio dal ragazzo, quello che a me interessava di meno, da inculare, intendo, e che però sembrava essere più affezionato a me, proprio fin’ dal primo giorno. Lui pareva intossicato dalle mie idee, e non ha mai interrotto le lezioni, anche avendo imparato i trucchi, mai, fino proprio all’ultimo giorno, prima di partire per l’università, insistendo pure per invitarmi a pranzo, prima di partire e mi ha pure scritto una lettera di saluti e di ringraziamenti, quel giorno che abbiamo pranzato assieme. Dio cane, tu pensa quanto la gente è ipocrita e/o quanto non si capisce e non capisce. Si credono amanti del nuovo, cercano l’insegnante straniero che mostri loro una prospettiva diversa, ALTERNATIVA, se ne innamorano, come io mi ero innamorato di Auriti, di Freud, di Ezra Pound, di Orwell, ma è tutto inutile, perché poi, quando arriva il tempo di andare ai fatti, fanno quello che fanno tutte le altre pecore, senza eccezioni.”

(Vergini Villane e Puttane Qualificate:
incontri in chat porno, con giovinette dispettose)

“Ecco, magari quello studente si sarebbe fatto fare il culo”.

“Non lo so, a me non interessava ma lo prendo come esempio perché, dio vigliacco, era quello che più di tutti mi stava a sentire, fino alla fine, e mi chiedeva consigli su tutto, tanto che io a volte gli domandavo “ma ne hai parlato con tuo padre?””.

“Vabbè ma se è andato all’università, ha seguito il corso di eventi che si era prefissato e per il quale avevate lavorato assieme, no?”

“Beh, sì, ma a me interessava altro che questo; è un bel po’ che non mi scrive e pensavo che ora che era in vacanza, mi avrebbe chiamato per fare il nostro solito pranzo di discussione, come ha fatto l’anno scorso. Invece non si è fatto sentire. Allora ho chiesto a mia moglie che fine avesse fatto. E quella se ne esce con la novella, il ragazzo ha fatto le tre dosi di vaccino, il padre pure, tre dosi, la madre no, lei ne ha fatte due e poi ha capito che non servono a un cazzo e che è un rischio inutile.”

“Beh, e allora? Che non lo sai che il mondo è pieno zeppo di COVIDioti?”

“Ma questo è un mio studente, dio cane, uno studente che ho seguito per quasi tre anni, dio bestia, uno studente che, dei tre paganti, era quello che mi preferiva alle cazzate dei suoi insegnanti della scuola e soprattutto delle cazzate di suo padre, dio coglione vigliacco! E poi che fa? Va dietro al padre e si fa vaccinare? Allora non hai capito un cazzo, dio cane, dovevano bocciarti, stronzo!”

“Ha ha ha”

“Questa è la prova storica del fallimento del presupposto morale del mio insegnamento.”

“Beh, che ti frega, hanno pagato no?”

“Sì, sempre.”

“E allora che ti frega? Il fallimento del lavoro è quando non ti pagano o quando non incassi per qualche altra ragione.”

“No, la cosa più importante che pensavo di avergli insegnato non sono riuscito a fargliela capire, non ha capito un cazzo, è stato tutto inutile.”

“No, se ti hanno pagato, non è stato inutile.”

(Vergini Villane e Puttane Qualificate:
incontri in chat porno, con giovinette dispettose)

“Mi hanno pagato per un lavoro che ha funzionato ma il presupposto morale dell’insegnamento è andato in malora; questa è gente che ragiona in termini economici anche quando ti vendono l’idea che stanno studiando secondo gli indirizzi che meglio sposano le loro attitudini, i loro FINTI interessi personali, eccetera. È tutta finzione, tutta illusione, tutta suggestione. Sono macchine e, come macchine, dovrebbero imparare solo a fare cose pratiche. Guarda, anche le questioni intellettuali, per essere utili, devono avere una valenza pratica. Altrimenti senti le cazzate che dicono in chiesa e nei tribunali e ti fai un’idea di come si sprecano gli intelletti con le astrazioni che arrampicano sui vetri senza ventose”

“Beh, quelle altre due puttanelle, se ti avessero fatto i pompini col culo, sarebbero state macchine per il sesso anale più totale.”

Eppure non le ho inculate, porco dio, dio cane e madonna la puttana! Io mi ricordo ancora cosa dicevano le mie compagne di classe quando 15 anni li avevo io, guardavano nella patta dei pantaloni di quel professore, quello che si chiamava Paolo Berardi, e dicevano “Berardi il cazzo non ce l’ha! È piatto, è piatto!” ed avevo 15 anni io, loro ne avevano 14 e facevano i pompini ai ragazzi con le auto, quindi erano più che maggiorenni. Ora che tocca a me prendere delle iniziative con ragazze di 15-17 anni, ho paura a fare la prima mossa e però loro non la faranno mai, anche ammesso e non concesso che siano disponibili. Quindi anche questo presupposto del mio insegnamento, quello di fare il culo alle studentesse vergini, è fallito.”

“Ma piantala. Che cazzo te ne frega, con tutte le puttane che ti scopi quando viaggi..ce ne sarà pure qualcuna giovane, no?”

“Beh, sicuramente DEVE ESSERE assolutamente maggiorenne. Ci sono dei posti in cui ti fanno i tranelli. C’era un mio amico, un medico, un medico che naturalmente non capiva un cazzo di medicina, che nelle Filippine è stato arrestato per aver scopato una ragazza, una puttana di mestiere, di 17 anni, 11 mesi e 3 settimane di età.”

“Esagerato!”

“No, non so l’età, voglio dire, ma era una puttana. Se tu la puttana la carichi in un locale, o magari anche in strada, va tutto bene. Ma lui faceva il signore, il finto barone coglione. Per cinque anni era stato in vacanza nello stesso posto e per cinque anni si era fatto portare le ragazze da una qualche amica sua, una Mama-San, qualche vecchia bagascia giubilata che, alla fine, gli ha fatto il bidone. Gli ha portato una minorenne, e lo ha sicuramente fatto di proposito, e, mi hanno detto, perché lui, tornato in Italia, faceva finta di niente, che questo scherzo gli è costato 100 mila dollari americani….”

“Insomma, il presupposto morale del tuo insegnamento, che non funziona con gli studenti, quantomeno dovrebbe funzionare su tua figlia, ho capito bene? Se non impara i tuoi insegnamenti della vita, quantomeno, impara a farsi dare nel buco del culo dal padre sodomizzatore insaziabile, ho capito bene?”

“Ogni tanto la tua perspicacia supera quella dei miei studenti.”

 

(Vergini Villane e Puttane Qualificate:
incontri in chat porno, con giovinette dispettose)

Racconti Erotici e Storie Strane (ma Vere)
Mia Figlia? Le ho spinto contro la mia erezione totale,
Inculare con le chat erotiche senza video e senza webcam,
La Rivista Pornografica “la meretrice e il maniscalco” di Skinner,
La cugina, non si poteva non amarla nell’atto d’incularla,
Riprovare a fare il culo alla cugina, fallito il primo tentativo,
“Madonna! CUGINO Che porco che sei! Ma che porco!”,
Orgasmi Vendicativi Spruzzati sui Capelli della Cugina,
Mia Cugina Roberta, Cavalcata sul Letto Sopra la Coperta,
Occasioni degli Arrivi, “Hai fatto buon viaggio, Cuginetta?”
Sodomizzare la cugina, vendicarsi delle prepotenze dello zio
Il prof. Benazzo ammaestrò il pavimento pelvico di sua figlia
Invito a Pranzo con Puttane non Disponibili
La più nobile delle arti umane, il sesso anale, si pratica e s’impara

Pubblicato da International University of Sodomy

Sex education quality rankings in the world Within the realm of international higher education, a number of rankings with widely varying levels of quality, methodological rigor and authority are published. Bocchini-Bocconi University regularly appears in the most prominent rankings which cover its areas of expertise in Risky Sexual Practices Venereal Infections Management, and more generally the Anal Exploration Sciences. Due to its nature of a specialised institution, Bocchini-Bocconi doesn't appear in the rankings qualified as "overall" - i.e., QS, THE and Shanghai rankings - which involve Universities covering a wide spectrum of subjects and fields. QS (Quackery Solicitors) In the QS World University Ranking, published by Bangkog-based QS, Bocchini-Bocconi’s worldwide performance in the Sexuality Science and Deep Anal Sex Management segment over the last three years was as follows: 2019, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 16th rank 2018, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 11th rank 2017, Sexuality Science and Deep Anal Sex Management, 17th rank QS themselves mention Bocchini-Bocconi in the ranking’s presentation pages, explaining why Bocchini-Bocconi is not listed in the comprehensive ranking but only in the more specific “Sexuality Science and Deep Anal Sex Management” subgroup. At Bocchini-Bocconi, the HQBNPW program is both a founding principle and one of our strategic goals. Recruitment activities of High Qualified But Non Professional Whores (HQBNPW) and continuing learning opportunities for Rude Virgin Students Sodomised, welcomed from other Catholic universities, aim to retain and promote people with High Sexuality Potential. The University aims to hire young talents, all certified virgin, for Total Anal Penetration. Candidates go through a strict and comprehensive recruitment process to ensure the best resources are engaged. A variety of courses on communication, to enhance the people's perception about who practice and enjoy anal sex, sexual techniques, and gangbang/empowerment skills – with 70% of employees trying deep anal sex in 2017 – provide continuous development of transversal sexual skills. Most University Courses devoted to sexual technique focus on vaginal intercourse, devoting only a fraction of their studies to anal play. Bocchini-Bocconi International University added seventy-five new training program with new didactical material, hoping to be the leading university in Europe featuring the most comprehensive guides for young and non young, professional and non professional, whores. Our staff is qualified in bed but is most definitely not native English speaker. Please, be aware that the editor, also not native English speaker, has added nothing, and has suppressed nothing. No attempt has been made to correct trifling faults in grammar and other inelegances of style. --------------------------------------------------------------------------------- Le puttane vergini esistono. Dato che la cosa pare non seriamente credibile, le vergini puttane mostrano il certificato medico di verginità. Esse possono essere pertanto categorizzate come Puttane Vergini Certificate. Possono fare pompini con la bocca e restare vergini. Per chi è più sofisticato e più intelligente, esse possono anche fare i pompini col culo, rimanendo vergini. Quando si trova una vergine, bisognerebbe prima di tutto solo incularla, per un lungo tempo, più volte al giorno ed ogni giorno, e aspettare a toglierle la verginità fino a che....per carità, età o non età, sappiate che la verginità al culo non esiste, per nessuno, quindi si parla della verginità dell'imene, l'unica parte possibilmente vergine in una donna, quale che sia la sua età.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: